Meskal

“Meskel” in ge'ez, tradotto, significa “croce”, Meskal annuale festa religiosa nel Ortodossa di Etiopia e Eritrea chiese Ortodosse, che commemora il ritrovamento della Vera Croce Romana Imperatrice Elena (Sant'Elena) nel quarto secolo. Meskal si verifica il 17 Meskerem in Etiopia calendari (27 settembre, il calendario Gregoriano, o il 28 settembre negli anni bisestili).

 

L'imperatrice Elena, madre dell'Imperatore Costantino il Grande, nato a Drepanum (Heliopolis) da genitori di umili condizioni. Ha sposato Costanzo cloro, e il loro figlio di Costantino è nato a 274. Costanzo divorziato nel 294 a migliorare le sue ambizioni politiche, sposando una donna di nobile rango. Dopo essere diventato imperatore, Costantino ha mostrato la sua madre grande onore e il rispetto, la concessione di lei il titolo imperiale “di Augusta.”

Dopo che l'Imperatore Costantino divenne l'unico sovrano dell'Impero Romano d'occidente, ha emesso l'Editto di Milano del 313 che hanno garantito la tolleranza religiosa per i Cristiani. L'imperatrice Elena, che era un Cristiano, può averlo influenzato questa decisione. Nel 323, quando divenne l'unico sovrano di tutto l'Impero Romano, ha esteso le disposizioni dell'Editto di Milano con la metà Orientale dell'Impero. Dopo tre secoli di persecuzione, i Cristiani riuscito finalmente a praticare la loro fede senza paura.

L'imperatore Costantino profondamente venerato il Segno della Croce di Cristo, e volevo trovare la vera Croce su cui Cristo fu crocifisso. Egli ha inviato sua madre, Helen, a Gerusalemme, fornendo lei con una lettera di S. Macario, Patriarca di Gerusalemme. Anche se l'Imperatrice Elena era già nei suoi ultimi anni, ha creato su come completare il compito con entusiasmo. La ricerca per la Vita-la Creazione di Croce, ha messo in discussione sia i Cristiani e gli Ebrei, ma la sua ricerca è rimasta soccombente. Tuttavia, nel 326, è stata diretta per un anziano ebreo di nome Jude, che le disse che la Croce fu sepolto presso il Tempio di Venere. Sant'Elena ordinato che il tempio pagano di essere demolita. Dopo aver pregato, ha iniziato a scavare il terreno sotto il tempio distrutto. Presto, la Tomba di Cristo, è stato scoperto, e non molto lontano, c'erano tre croci, un consiglio con l'iscrizione voluta da Pilato, e quattro chiodi che aveva trafitto il Corpo di Cristo. La leggenda narra che, per determinare la croce sulla quale il Salvatore era stato crocifisso, San Macario, in alternativa toccato le croci di un cadavere. Quando l'uomo morto è stato toccato da Vera Croce di Cristo, il corpo è venuto a vita. Vedendo la resurrezione dei morti, tutti erano convinti che la Vita-la Creazione di Croce è stato trovato. A causa del suo grande servizio alla Chiesa e ai suoi sforzi nella ricerca di una Vita-la Creazione di Croce, l'Imperatrice Elena è chiamato “il Pari degli Apostoli”. Ortodossa etiope, la tradizione della chiesa, inoltre, riporta che l'allora Patriarca di Alessandria ha dato Imperatore Etiope Dawit mezzo della croce di ritorno per la protezione dei Cristiani Copti. Un frammento della croce si crede di essere tenuto in Etiopia Gishen Mariam monastero, a circa 100 km ( miglia) a nord della capitale.

In Etiopia, Il Meskel celebrazione include il fuoco di un falò, o Demera, basato sulla convinzione che la Regina Eleni, come è noto, ebbe una rivelazione in sogno. Lei è stato detto che lei dovrebbe fare un falò e che il fumo avrebbe mostrato il suo, dove la vera croce, fu sepolto. Così, ha ordinato al popolo di Gerusalemme, per portare il legno e fare un mucchio enorme. Dopo l'aggiunta di incenso per il falò è stato acceso e il fumo si alzò fino al cielo e tornò a terra, esattamente al punto in cui la Croce era stato sepolto. Secondo la tradizione locale, questo Demera-si tiene la processione in prima serata, il giorno prima di Meskel o il giorno stesso. Il più grande corteo di essere in ‘Meskel Square’ in Etiopia capitale Addis Abeba, dove decine di migliaia di persone, molte holding fino candele in mancanza di luce come il sole, la folla sulle terrazze che circondano la piazza, dove la cerimonia è guidato dal capo dell'Etiopia Cristiana Ortodossa. La legna da ardere è decorato con margherite prima della celebrazione. Carbone dai resti del fuoco è successivamente raccolti e utilizzati dai fedeli al loro marchio sulla fronte con la forma di una croce. Molti credono che “segna l'ultimo atto: la cancellazione dei peccati, mentre altri sostengono che la direzione del fumo e il collasso finale del cumulo di indicare il corso degli eventi futuri. Secondo la Chiesa Ortodossa Etiope, la scoperta della Vera Croce è tradizionalmente creduto di essere stato in Marzo, ma il Meskel è stato spostato a settembre, per evitare di tenere una festa durante la Quaresima, così che la chiesa commemora la Vera Croce in Gerusalemme, è stato dedicato nel mese di settembre.

Tornare alla home page..............

Translated by Yandex.Translate and Global Translator